martedì 24 agosto 2010

Campo Anticapitalista

Si è svolto tra le verdi colline del Canavese il 1° Campo Anticapitalista Autonomo, concepito ed organizzato come luogo e momento di incontro trasversale tra gruppi, amici e solidali di comunità politiche affini, ma pure di confronto con persone che sono ‘nei pressi’ dell’area autonoma. Il campo è stato infatti aperto a tutte le persone libere e a chiunque fosse desideroso di superare le vecchie logiche di recinto e i meschini calcoli politici.
La partecipazione è stata consistente. Hanno aderito diverse realtà locali: autonomi, antispe, animalisti, liberi nazionalisti, da Ivrea e Canavese, da Torino, da Milano, da Novara, da Verona, da Bergamo, da Verbania e Domodossola e addiritttura dalla Svizzera (e ne approfittiamo per esprimere la nostra solidarietà agli amici di Perugia, costretti ad un rientro improvviso appena arrivati in zona)!
Dopo aver montato le tende, sistemato bandiere e striscioni, posizionato tavoli e sedie, installato l’impiantistica e attivato la cucina con prodotti vegetariani 100% italiani e in linea con la filosofia del KM0 (molteplici i prodotti locali presenti), per due giorni si è creata una vera e propria Zona Autonoma Anticapitalista, un piccolo territorio liberato dalla mefitica e oppressiva presenza del capitalismo-sistema, libero dalla schiavitù della competizione, del profitto, del consumismo e del Mercato! Com’è nella tradizione autonoma (siamo una Comunità, non un’azienda!), severamente banditi dal Campo ogni forma di subordinazione e di gerarchia.

Nel corso di queste due giornate, immersi in una Natura che ritempra lo Spirito ed infonde rispetto per l’ambiente secolare che ci circonda, in un clima di solidarietà e di vera condivisione, tra musica e momenti di socialità, non sono mancati discorsi e dibattiti sui più svariati temi.
In linea con le posizioni tenute dall’Autonomia Nazionale, caratterizzata come iniziativa politica e di resistenza basata sulla partecipazione e sulla collaborazione tra spiriti liberi e non monopolizzata da nessuna posizione precostituita e dogmi, sui prati del Campo ci si è confrontati e si è parlato e dibattuto liberamente di animalismo, di anticapitalismo, di decrescita, di controinformazione e di media alternativi, di ambientalismo ed econazionalismo, di giustizia sociale e di Libertà, ma pure di argomenti più leggeri, come musica, stili di vita e sport.
Non è mancata l'attenzione alla situazione economica nazionale, in particolare alla crescente mancanza di lavoro e prospettive per numeri sempre più ampi di cittadini italiani.
Insomma, una due giorni di pura Autonomia! Sicuramente da ripetere!



Su altri siti o blog autonomi/antispe/anticapitalisti è possibile vedere altri report e altre foto dell'evento

1 commento:

Antispe Verona ha detto...

Il mio commento lo trovate qui http://antispeverona.blogspot.com/2010/08/al-primo-campo-anticapitalista-come.html