sabato 19 settembre 2009


Sabato 19 settembre una coalizione di gruppi nazionalisti composta da militanti, attivisti e simpatizzanti di Autonomi Nazionalisti (Autonome Nationalisten Aktion, Autonomi Nazionalisti, Autonomi Nazionalisti Supporters Group Torino – ANS), Gioventù Italiana Torino e Fronte Ribelle ha effettuato un’azione di controinformazione anticapitalista a Torino.
Il 24 e 25 settembre nella città americana di Pittsburg si terrà il summit del G-20 che avrà il compito principale NON di porre dei limiti al disastro sociale e politico provocato dall’avidità dei manager e dall'irresponsabile speculazione delle lobby finanziarie, ma bensì di trovare nuove strade che consentano alle élites internazionali, alle multinazionali e ai loro alleati di continuare a depredare le risorse della Terra e a rastrellare immensi profitti, lasciando che il salatissimo conto della catastrofe economica attuale, in termini di sfruttamento, disoccupazione, povertà crescente, assenza di prospettive future e devastazione dell’ambiente, venga pagato dai cittadini europei, dai lavoratori e dalle persone comuni.
I burattinai della globalizzazione, le strutture internazionali come il G-20, il WTO, la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale, sono organismi tutt’altro che ‘democratici’, in mano a ristrette oligarchie (appartenenti o collegate strettamente al mondo della finanza e del commercio) che, in maniera arrogante e in nome del loro personale profitto, impongono decisioni che, mentre influiscono in maniera determinante sulla vita collettiva, sono di fatto sottratte a qualsiasi controllo e non hanno di fatto né il consenso né la legittimazione dei Popoli vittime della follia capitalista.
Quella di oggi non è stata una semplice protesta o contestazione, ma bensì una chance (quante ce ne restano ancora, prima che il sistema impedirà ogni critica contro il capitalismo?) per esprimere in maniera diretta un punto di vista allo stesso tempo libero, radicale e nazionale, per mostrare ai cittadini italiani la realtà su CHI tira le fila, su chi detta le regole della globalizzazione, la realtà di un potere oligarchico oppressivo che di fatto impone un processo distruttivo e degenerativo che sta definitivamente annichilendo l’Europa e il mondo intero, avvantaggiando pochissimi a danno di miliardi di esseri umani.
Oggi dalle strade di Torino un grido di Libertà si è alzato: la globalizzazione va fermata e va restituito il potere agli Stati Nazionali! E’ tempo di riappropriarci della nostra sovranità, togliendola alle oligarchie che governano l’Europa!
SMASH CAPITALISM!






2 commenti:

AutonomiNazionalistiCatania ha detto...

Avanti cosi'.
Saluti dal sud.

avtonom32 ha detto...

Russia Bryansk avtonom32.blogspot.com 88!